Opere di Francesco Redi, Bind 2

Forsideomslag
 

Hvad folk siger - Skriv en anmeldelse

Vi har ikke fundet nogen anmeldelser de normale steder.

Andre udgaver - Se alle

Almindelige termer og sætninger

Populære passager

Side 82 - ... il sopradetto largo forame del cranio, là dove mancava l'osso, e la tartaruga, non perdendo mai la forza del camminar liberamente a sua voglia e del far ogni altro moto, visse fino a mezzo maggio ; sicché ella campò sei mesi interi.
Side 83 - ... piedi anteriori o posteriori, ella con gran forza gli tirava indietro e diversi altri moti facea. E perché da qualcuno potea forse dubitarsi che quei moti fossero, per così dire, una forza o di intirizzamento o di molla e non moti di un vivente, quindi è che per chiarir bene il fatto, tagliato il capo a quattro altre tartarughe e scolatone tutto il sangue, ne apersi due dodici giorni dopo, e vidi chiaramente il cuore palpitante e vivo, insieme co...
Side 22 - ... 1 ferito animale sia di statura grande; imperocché la vipera non così facilmente ammazza un uomo, una pecora, una capra, un cavallo, un toro, com'ella ammazza un colombo, un gallo, un coniglio, un gatto ed altri piccoli animaletti. Avviene ancora non poche volte che sanguinando la ferita, ritorna col sangue indietro e spiccia fuora il veleno; al che si aggiunga che per avventura può essere che non tutte le vipere abbiano tra di loro uguale possanza di avvelenare, ma, secondo i paesi ne...
Side 82 - ... passarono molti e molti mesi senza morire. Non son sole le tartarughe terrestri ad aver questa virtù di viver lungamente e di muoversi di luogo prive totalmente del cervello : ma ciò avviene ancora alle tartarughe di acqua dolce , e ne ho fatta la prova in molte e molte di esse, ancorché elle non sieno cosi resistenti né di sì lunga durata come sono le terrestri.
Side 8 - Rondinini , il che fu ancora. confermato da Tertulliano nel fine del fuo libro de pceiiitentia dicendo, Hirundo, fi excmcaverit pulfas , nov'u iilos rurfus arature de fua chelidonia ; e >pure la guarigione de...
Side 34 - ... in quella guisa appunto che tanto è veramente vino il vino vermiglio, quanto il bianco, il dorato ed il mezzocolore. Che più ? Infine ne' vilissimi lombrichi terrestri, infino in quegli stessi pinci marini che stanno perpetuamente attaccati agli scogli, infino in quegli altri zoofiti pur sempre radicati ne' medesimi 10 scogli e talvolta radicati ancora sul groppone di altri zoofiti, e che da...
Side 82 - ... e la tartaruga, non perdendo mai la forza del camminar liberamente a sua voglia e del far ogni altro moto, visse fino a mezzo maggio ; sicché ella campò sei mesi interi. Quando fu morta, osservai la cavità dove soleva star il cervello, e la trovai netta e pulita e totalmente vota eccetto che di un piccolo e secco e nero grumetto di sangue. Son vissute ancora altre molte tartarughe terrestri alle quali nella stessa maniera, ne...
Side 82 - ... pure un minuzzolo. Lasciando poscia scoperto il forame del cranio, misi la tartaruga in libertà, ed essa, come se non avesse male veruno, si movea e camminava francamente, e si aggirava brancolando ovunque le piacea: ho detto brancolando, perchè dopo la perdita del cervello, serrò subito gli occhi e non gli aprì più mai. La natura intanto, vera e sola medica de...
Side 24 - ... quali egli dipoi sbocca così gelato che non porta invidia alla più fredda tramontana. Molti non contenti di prenderlo per bocca , con novella arte e con novello stromento, in vece di serviziale si empiono di quel fummo, ma però caldo, le budella, e lo trovano giovevole a molte malattie più contumaci ed in particulare alla doglia colica.

Bibliografiske oplysninger